Quantcast

Caos vaccini, le opposizione chiedono un consiglio regionale urgente

(red.) I gruppi consiliari di minoranza hanno scritto una lettera formale al Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi per chiedere, con urgenza, la convocazione di una seduta di Consiglio Regionale per domani, martedì 23 marzo, giorno in cui non ci sarebbe dovuto essere alcun appuntamento d’Aula, o al più tardi in settimana.

 

Le opposizioni commentano l’iniziativa: “In Lombardia regna il caos sulla gestione dei vaccini. Stiamo chiedendo risposte chiare e precise circa gli avvenimenti di queste ore e troviamo assolutamente inaccettabile che la Vicepresidente della Regione più importante d’Italia comunichi con i cittadini attraverso canali non ufficiali, soprattutto dopo le voci di queste ore circa un cambio di vertici in Aria Spa. Inoltre, troviamo più che opportuno chiedere all’Assessore Moratti di riferire in Aula, e accettare un dibattito di confronto, per chiarire a che punto sia la definizione dell’accordo con Poste Italiane circa la nuova modalità di prenotazione. Confidiamo che il Presidente Fermi accolga la nostra richiesta, ricordando che da regolamento ha la facoltà di convocare l’Aula anche con solo 24 ore di anticipo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.