Quantcast

Lara Magoni: bene le parole di Draghi, ma ora si sostenga il turismo

Più informazioni su

(red.) “Dal Presidente Draghi sono arrivate parole di conforto per la nostra comunità, che più di altre ha pagato un pegno altissimo e tragico alla pandemia. Vorrei però soffermarmi sulle ultime parole dell’intervento del Premier: ‘Ricostruire senza dimenticare’. Mi auguro davvero che ora il Governo pensi seriamente e in maniera veloce alle migliaia di lavoratrici e lavoratori messi in ginocchio in questo anno di crisi, a cominciare da settori strategici come il turismo, che prima del Covid rappresentava che rappresentava il 13% del PIL e in tutta l’Italia si è compreso che non esiste commercio senza la filiera turistica”. Così Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, in merito alla visita del presidente del Consiglio, Mario Draghi, a Bergamo nell’ambito della ‘Giornata Nazionale delle vittime da Covid-19’.

“Numerose attività hanno chiuso e non riapriranno più: bisogna aiutare, con ristori immediati e sostegni concreti, a quegli operatori che con coraggio e temerarietà vogliono proseguire nel loro lavoro. Proprio per non dimenticare ciò che è stato e guardare al futuro con ottimismo. Dalle belle parole di Draghi, ora mi aspetto che si passi ai fatti. Concreti”, ha aggiunto Lara Magoni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.