Veicoli elettrici, Regione stanzia 5 milioni per i punti di ricarica

Più informazioni su

(red.) Regione Lombardia ha stanziato 5 milioni di euro sul prossimo biennio in favore della “Misura di agevolazione per enti pubblici per la realizzazione di un’infrastruttura per la ricarica elettrica di veicoli sul territorio lombardo”. “Con questa delibera l’Amministrazione regionale mira ad aumentare la mobilità sostenibile, favorendo l’utilizzo di veicoli elettrici, al fine di ridurre le emissioni di gas inquinanti”. Così Floriano Massardi, vice capogruppo della Lega al Pirellone, commenta lo stanziamento di fondi in favore dell’apertura di un nuovo bando anti-inquinamento.

“Potranno presentare domanda per attingere alle risorse i soggetti pubblici e le pubbliche Amministrazioni. Le linee di finanziamento previste sono due: potranno essere finanziati punti di ricarica delle flotte di veicoli elettrici, siano essi di proprietà o con altri contratti di utilizzo e si potranno sostenere le spese per la creazione di punti di ricarica collocati in aree pubbliche, destinati al servizio di ricarica dei veicoli.

Il finanziamento ha natura di contributo a fondo perduto, con copertura fino al 100% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di 200.000 € a progetto finanziato. Sarà possibile richiedere il contributo per una o entrambe le Linee di finanziamento previste dal bando.

Questo bando è il primo frutto dello stanziamento del mese scorso di 100 milioni di euro diretto al miglioramento della qualità dell’aria e della salute dei lombardi”.

 “Nonostante il drammatico periodo emergenziale, Regione Lombardia non smette di aiutare i cittadini lombardi, con misure che pensano alla salute e all’ambiente e contemporaneamente favoriscono l’economia del nostro territorio” conclude Massardi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.