Zona rossa e ricorso al Tar, “il mistero dei dati prosegue”

(red.) Non sono mancate le reazioni dopo la notizia dello slittamento della decisione del TAR del Lazio sul ricorso presentato da Regione Lombardia circa la zona rossa decisa dal Ministero della Salute.

 

Il consigliere regionale Niccolò Carretta (Azione) ha commentato: “al netto che, come dice Crisanti, è rischioso affidare ai giudici il ruolo degli scienziati, trovo molto strano il cortocircuito che è venuto a crearsi oggi. Il TAR dovrebbe esprimersi sulla legittimità di un atto e non richiedere dati più aggiornati. Una cosa è certa: il mistero sui dati da zona gialla tanto sbandierati da Fontana e Moratti ancora nessuno li ha visti e il dubbio diventa sempre più legittimo: ci sono stati errori durante la loro trasmissione? Spero di no”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.