Riforma Sanità, “Moratti e le audizioni improprie con saggi tutti suoi”

(red.) “La maggioranza è assolutamente impreparata alla riforma della sanità. Il tempo stringe, la riforma di Maroni e del centrodestra è fallita e i lombardi meritano una sanità in linea con la legge nazionale e con le sollecitazioni di Agenas. Chiediamo che cominci un confronto politico serio in Consiglio regionale. Moratti, catapultata qui all’ultimo minuto, sta facendo audizioni improprie e private con saggi tutti suoi. È ora di finirla con le riforme calate dall’alto. Non è questo il percorso: la riforma deve essere scritta in Consiglio regionale con la calendarizzazione di audizioni in Commissione e tempistiche certe”.

“Se la maggioranza non è pronta, il dibattito deve cominciare per forza dai progetti già presentati da noi: la proposta M5S è pronta per il voto e perfettamente in linea con la legge nazionale  e le sollecitazioni del ministero. Noi abbiamo lavorato per tempo: la riforma Maroni va riscritta da cima a fondo e in tempi brevi nell’interesse di tutti i lombardi”, così Marco Fumagalli, consigliere regionale del M5S Lombardia, commenta l’audizione del Direttore Generale Welfare della Lombardia Marco Trivelli e il vice segretario generale della regione Luigi Cajazzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.