Quantcast

Commissione inchiesta Covid, “il Pd responsabile della debaclè”

Azione Lombardia e +Europa Lombardia esprimono disappunto sulla vicenda.

(red.) Azione Lombardia e +Europa Lombardia esprimono disappunto sulla vicenda relativa alla presidenza della Commissione d’Inchiesta costituita al fine di fare chiarezza sulla gestione dell’emergenza Covid-19, da parte del Presidente Fontana e dell’Assessore Gallera, di fatto “commissariato” dalla sua stessa maggioranza.
“Il Pd deve assumersi la responsabilità di questa debaclè, e nella consapevolezza che dare vita a una commissione ‘ombra’  è quantomeno inutile perché non porterà alcun beneficio ai cittadini lombardi quotidianamente alle prese con una sistema sanitario spesso all’insegna di errori e ritardi” dichiara Giancarlo Pignone, coordinatore Azione Lombardia.

“La logica che ha portato ad individuare la rappresentante  di uno dei partiti che sostengono il Governo Conte, sfugge ad ogni comprensione. Michele Usuelli appartenente ad un partito che si oppone sia al governo regionale che nazionale sarebbe stata la migliore garanzia di indipendenza” dichiarano Vincenzo Giannico e Luca Perego, portavoce +Europa Lombardia
“AZIONE e +EUROPA sono pronte a costruire un’alternativa, un polo liberale, sperando però che il centrosinistra sappia ritrovare quella unità di intenti necessaria per una nuova stagione politica alternativa alle scelte di corto respiro”, concludono i responsabili dei due partiti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.