Quantcast

Ciclovia del Garda: siglato accordo a Roma

L'assessore lombardo ha incontrato il ministero delle Infrastrutture per firmare un protocollo d'intesa che porterà alla realizzazione dell'infrastruttura turistica.

(red.)  Firmato a Roma dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Alessandro Sorte il Protocollo d’intesa per la via cicloturistica del Garda. Il documento è stato siglato al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti presente il ministro Graziano Delrio.

CONNESSIONE CON ‘EUROVELO’. “La ciclovia del Garda – ha commentato l’assessore Sorte – si connette con l’Itinerario 7 della rete europea ciclabile ‘EuroVelo’ e consiste in un
itinerario ad anello di 140 km lungo le sponde del Lago di Garda. Oltre alla Lombardia, coinvolge i territori della provincia autonoma di Trento e del Veneto”.

Il percorso tocca 19 comuni rivieraschi tra cui Peschiera del Garda, Salò, Limone del Garda, Torbole, Riva del Garda, Malcesine.

MULTIMODALITA’. “Sarà un percorso in sicurezza anche per il ciclismo sportivo non in alta stagione – ha precisato l’assessore Sorte – offrirà mobilità sostenibile per i centri abitati e, con l’intermodalità auto-treno-bici-autobus-battello, consentirà la multimodalità a tutti i cittadini”.

SVILUPPO ECOSOSTENIBILE TERRITORIO. “Questa infrastruttura – ha sottolineato l’assessore Sorte – agevola lo sviluppo ecosostenibile del territorio e ne favorisce la crescita economica, contribuendo alla rivalutazione e all’insediamento di imprese locali, di piccola e media dimensione, che traggono dal contesto agricolo, dalle tradizioni enogastronomiche e dal patrimonio storico-culturale e ambientale gli elementi a base del loro radicamento e della loro stabilità nel tempo”.

Insieme a quello della ciclabile del Garda, a Roma sono stati firmati oggi i protocolli d’intesa Mit (Ministero delle Infrastrutture e dei Traporti)- Mibact (Ministero dei Beni e delle attivita’ culturali e del Turismo)e Regioni che riguardano altre due delle sei ciclovie  previste dalla Legge di Stabilità 2017, quella della ‘Magna Grecia’ e quella della Sardegna. Con la Legge di Stabilità 2016 erano state finanziata Ven-To (Venezia – Torino), di cui la Lombardia è capofila, e ‘Sole’, il percorso Verona-Mantova.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.