Quantcast

Stamina, “Andolina incontrò dirigenti Regione”

Il consigliere del Pd Gianantonio Girelli denuncia le corresponsabilità dei vertici della Regione nella gestione del Caso Stamina.

(red.) “Anche nell’audizione di oggi è stata confermata ancora una volta in maniera evidente la responsabilità di Regione Lombardia nella vicenda Stamina” hanno commentato i consiglieri Pd Sara Valmaggi e Gianantonio Girelli.
Mercoledì 4 giugno, nell’apposita Commissione istituita per far chiarezza sulla vicenda, è stato ascoltato il dott. Marino Andolina, vicepresidente di Stamina Foundation che, tra le tante dichiarazioni, ha confermato anche che la Regione era al corrente delle cure. Andolina ha infatti parlato degli incontri avvenuti tra un funzionario della direzione generale Sanità (dott. Merlino), il dott. Andolina e lo stesso Vannoni.
“Sono affiorate l’opacità e le commistioni tra Stamina Foundation e Regione Lombardia dalla testimonianza che oggi ci ha reso Marino Andolina incommissione Sanità” hanno detto la vicepresidente del Consiglio regionale e il consigliere Girelli. Sono state inoltre espresse valutazioni differenti dal punto di vista scientifico, rispetto a tutte le altre audizioni che si sono sinora svolte – precisa Girelli – . A questo punto serve un’assunzione di responsabilità da parte del Ministero della Salute per fare definitivamente chiarezza sul metodo e su questa vicenda ingenerale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.