Quantcast

Aler, 20 mln per gli alloggi popolari

Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Casa, Paola Bulbarelli. Brescia tra le città a 'fabbisogno elevato', con oltre 8mila domande inevase.

(red.) Sbloccare 20 milioni di euro entro i primi mesi della legislatura e metterli a disposizione delle Aler e dei Comuni per riqualificare ed assegnare alle fasce più Deboli qualche migliaio di alloggi pubblici sfitti in tutta la regione. Era questa una delle priorità che aveva indicato l’assessore regionale alla Casa, Housing sociale e Pari opportunità Paola Bulbarelli incontrando la stampa pochi giorni dopo il suo insediamento. Con l’approvazione di una delibera da parte della Giunta il risultato è stato ora raggiunto.
«Tutte le Aler – ha spiegato l’assessore – hanno nel loro patrimonio una serie più o meno significativa di alloggi vuoti perchè in cattivo stato di manutenzione. Oggi non ci possiamo certo permettere questo lusso. Sono troppe le persone che aspettano una casa e sono troppo pochi i soldi per costruire ex novo. Per questo abbiamo deciso di far fruttare al meglio i pochi fondi che ci sono nelle casse pubbliche per immettere sul mercato alloggi completamente riqualificati».
Dieci milioni di euro (vale a dire il 50% dei fondi a disposizione) sono destinati a interventi localizzati a Milano. Nello specifico, 6 milioni andranno all’Aler e 4 al Comune. I rimanenti 10 milioni di euro sono destinati a interventi localizzati nei Comuni a ‘fabbisogno critico’ (Bresso, Cesano Boscone, Cinisello Balsamo, Cologno monzese, Corsico, Cusano Milanino e Sesto San Giovanni) e a ‘fabbisogno elevato’ (Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Monza, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese). In particolare 6 milioni andranno alle Aler e 4 ai Comuni.
A Brescia, infatti, le domande di alloggio inevase sono 8.282, pari al 14,8%.
Si calcola che potranno essere rimesse a nuovo circa 2.000 abitazioni. Sono infatti finanziabili interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria fino ad un massimo di 15.000 euro per ciascun intervento. La copertura dei costi sarà totale.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.