Quantcast

Maroni: “In Consiglio con la Lista Civica”

Il neo governatore lombardo ha spiegato che si iscriverà alla "Lista Civica Maroni presidente" e non al gruppo della Lega Nord. Caprogruppo sarà Stefano Bruno Galli.

(red.) Non farà parte del gruppo della Lega Nord, ma della “Lista Civica Maroni presidente”. Lo ha annunciato lo stesso segretario del Carroccio, Roberto Maroni, neogovernatore di regioen Lombardia, al termine della riunione con gli 11 eletti della lista civica. “Io sarò iscritto al gruppo della lista civica”, ha detto. Il capogruppo sarà Stefano Bruno Galli, docente universitario, capolista a Milano alle elezioni e promotore della lista civica. “Saranno due gruppi”,  ha dichiarato il neo presidente. “La lista civica sarà un gruppo consiliare autonomo, e rappresenterà la parte di cittadini che non hanno votato né Lega né Pdl ma si riconoscono nel programma che ho presentato”.
Il neo presidente ha visitato il grattacielo Pirelli, la sede del consiglio regionale e dei gruppi politici. Maroni ha confessato di preferire il Pirellone a Palazzo Lombardia, sede della giunta. Quanto alla squadra, ha ribadito che è “quasi pronta” è che sarà composta a metà da donne. Tra queste, vocis empre più insistenti danno la bresciana Viviana Beccalossi, già vicepresidente in una Giunta Formigoni, la più quotata per una delega.
Nel centrosinistra una situazione analoga, con Pd e Patto Civico che costituiranno due gruppi separati al consiglio regionale lombardo “per avere maggiore autonomia decisionale”. Lo ha detto il consigliere Umberto Ambrosoli, candidato sconfitto del centrosinistra alla presidenza della Regione Lombardia, ai margine di un’assemblea del centrosinistra in corso al Pirellone. “Ripartiremo dall’esperienza di Patto Civico per fare opposizione non solo in Regione, ma anche su tutto il territorio lombardo”, ha aggiunto Ambrosoli.
Tra i nominativi più probabili per il ruolo di capogruppo della lista civica Lucia Castellano e Roberto Bruni. Per quanto riguarda invece il capogruppo Pd, le decisioni si conosceranno solo la settimana prossima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.