Quantcast

San Felice, sta meglio il bimbo caduto in piscina

Il piccolo di quattro anni, lunedì pomeriggio, si era tuffato nella vasca di un campeggio in via Fornella. Ricoverato a Verona, si è ripreso e a breve tornerà a casa.

(red.) Sta meglio ed è stato dimesso dall’ospedale veronese di Borgo Trento il piccolo di quattro anni (inizialmente era stata diffusa la notizia che si trattasse di una bimba di sei) di origini olandesi, che lunedì 5 agosto ha rischiato di annegare nella piscina di un campeggio di via Fornella a San Felice del Benaco, nel Bresciano.
Sfuggito al controllo dei genitori, il piccolo si era tuffato in acqua, pur non sapendo nuotare, e lì era stato ritrovato e recuperato, privo di conoscenza.
Sul posto erano tempestivamente intervenuti i Volontari del Garda e l’eliambulanza del 118, dall’ospedale Borgo Trento di Verona. Rianimato e trasferito al nosocomio scaligero, il bambino era stato intubato e tenuto sotto stretta osservazione. Le sue condizioni di salute sono progressivamente migliorate, tanto da poratre alle dimissioni, previste per la giornata di mercoledì.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.