A Brescia la prima adozione tra detenuti

Due ex compagni di cella sono diventati padre e figlio. Daniele ed Emanuel si erano conosciuto a Canton Mombello ed ora vivono insieme a Rovato.

Più informazioni su

(red.) Si sono conosciuti a Canton Mombello, dove erano compagni di cella.
Una volta usciti, il più grande, Daniele, 53 anni, originario della Liguria, ha adottato Emanuel, 27 anni. A Brescia, la prima storia di adozione tra detenuti in Italia.  Daniele, ex imprenditore, reso invalido al 100% per un ictus che lo ha colpito nel 2008, era stato arrestato nel 2010.  In cella ha incontrato Emanuel, arrivato a Brescia a 4 anni, venduto dai genitori naturali ad una famiglia che lo ha portato in Italia per poi scomparire.
La richiesta per l’adozione era  stata inoltrata nel 2012. A giugno, lo Stato ha riconosciuto l’atto di adozione. Ora, i due vivono a Rovato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.