Quantcast

Sale Marasino, salva grazie ad un volontario

Aveva perso i sensi dopo aver battuto la testa sull'asfalto. Fondamentale il primo soccorso prestato da un giovane e la chiamata tempestiva al 118.

Più informazioni su

    (red.) Era caduta a terra, forse  dopo aver perso l’equilibro, e nella caduta aveva sbattuto la testa contro il marciapiede.
    Non ce l’avrebbe fatta, Carolina, giovane di Sale Marasino, se nelle vicinanze dell’incidente non ci fosse stato Simone Turra, volontario del 118. Erano da poco passate le 15, e i giovani si trovavano in via Mazzini, a Sale Marasino, nel bresciano. Il ragazzo, accertato che la giovane aveva perso i sensi e che non si sentiva più il battito, le ha praticato subito il massaggio cardiaco. Nel frattempo, un suo amico, Luca Maestrini, ha prontamente contattato la Croce Bianca.
    In pochi minuti è arrivata l’ambulanza, ma Carolina era già tornata cosciente, grazie all’intervento di Turra.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.