Lettere al direttore

Test coronavirus, devono essere gratuiti o soggetti a ticket

Più informazioni su

I Sindaci bresciani scrivono alla Regione e al Governo, sottolineando la forte preoccupazione per la salute dei loro cittadini e delle loro cittadine, avendo sotto gli occhi che il virus sta ancora circolando nelle loro comunità e ancora non si vede un piano regionale di prevenzione adeguato, come strumento fondamentale di tutela della salute pubblica.

Non test molecolari (tamponi) a tappeto, chiedono i Sindaci, ma individuazione precoce dei positivi, sintomatici o già sottoposti a test sierologici, anche solo quantitativi, con test Virologici che, rientrando negli strumenti di tutela della salute pubblica, rientrano nei LEA e quindi devono essere gratuiti o soggetti a ticket, qualunque ne sia l’esito, isolamento e tracciamento rigoroso dei contatti, tracciamento per cui servono risorse. 

Donatella Albini, Sinistra a Brescia

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.