Lettere al direttore

Contro il coronavirus non ci sono fabbriche strategiche esenti dal contagio

Sono Bertuzzi Massimo operaio e militante della Federazione dei Verdi di Brescia

Vorrei fare un forte richiamo, come cittadino e operaio: in primis bisogna fermare le aziende…… ci sono ancora aziende aperte, solo stando uniti e adottando comportamenti responsabili vinceremo la guerra contro il virus. Facciamolo per noi, i nostri parenti, i nostri amici, ma anche per chi è impegnato in prima linea. In questo momento io ritengo che bisogna avere il coraggio di fare un blocco totale a salvaguardia dei cittadini, delle imprese, dei lavoratori. Servono anche degli interventi a tutela delle imprese, in particolar modo i rinvii dei pagamenti di iva, contributi e rate dei mutui, cassa integrazione in deroga e fondo di integrazione salariale.

Il futuro dell’Italia è nelle nostre mani. Facciamo tutti la nostra parte, rinunciando a qualcosa per il bene della collettività E DELLE FUTuRE GENERAZIONI CHE VERRANNO. E poi, caro Bonometti, al posto di parlare mettiti nei panni di noi operai.

Contro il coronavirus restiamo tutti a casa dal lavoro. Grazie

Massimo Bertuzzi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.