Lettere al direttore

Solidarietà a Madiha Khtibari dalla Cgil di Brescia

La Camera del Lavoro di Brescia esprime solidarietà a Madiha Khtibari, proprietaria del bar di Rezzato vandalizzato la notte scorsa da scritte razziste e inneggianti al nazifascismo.
Condanniamo con forza questo nuovo atto di violenza e razzismo, ancor più insopportabile perché compiuto il 27 gennaio, giorno dedicato alla memoria dei crimini commessi dal nazifascismo, e che – per modalità – riporta simbolicamente al lugubre ricordo delle vetrine infrante nella notte del cristalli del 1938.
Dopo il precedente raid dello scorso ottobre a Collebeato, preoccupa questo ennesimo episodio di intolleranza che colpisce la nostra provincia, aggravato ulteriormente da un chiaro intento sessista e intimidatorio.
Nel chiedere che le autorità competenti individuino al più presto i responsabili di questo gesto vigliacco e vigilino affinché simili atti criminali non si ripetano, la Cgil di Brescia fa appello a tutta la società civile che, riconoscendosi nel dettato della nostra costituzione antifascista, è chiamata a respingere questi tentativi di alimentare la paura attentando ai valori della convivenza democratica.

Camera del Lavoro di Brescia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.