Lettere al direttore

Ciao Gianlo, indimenticabile a bordo di Hyak

E’ andato via in silenzio. Come in silenzio sapeva stare a bordo di Hyak. Gianlorenzo “Gianlo” de Micheli che ha lasciato in questi giorni. Per anni aveva navigato come volontario alle regate del lago di Garda, alle quali il progetto Hyak onlus partecipava con il filante “Rockford”, l’ammiraglia della flotta. Gianlo era sempre lì. Lì nel mezzo, a cambiare vele, a dare sicurezza ai pazienti ed ex pazienti, quasi un mediatore tra chi immancabilmente “sclerava” e che magari aveva anche il timone tra le mani.

 

L’anno scorso aveva corso a settembre la Centomiglia Internazionale del Garda, nella versione CentoPeople. E’ stata, la sua ultima volta con la barca blu. Ora, dalla sala regia, guarderà il suo equipaggio, gli amici. Sorriderà quando la prua di “Rockford-Hyak” farà rotta verso il bordo sbagliato; in direzione, ostinata, e contraria. Hyak onlus è un progetto di vela terapia che lavora con i reparti e le strutture di psichiatria della Asst Desenzano del Garda, collaborando con i Club velici di Gargnano, Portese, Desenzano, Toscolano-Maderno, Canottieri Garda Salò.

Garda Grandi Eventi per Hyak Onlus

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.