Quantcast

Lettere al direttore

“Fare tesoro del risultato elettorale di Ambrosoli a Brescia”

Più informazioni su

Dentro le tante criticità che il voto consegna, il Comitato “al lavoro con Brescia” ritiene positivo il risultato conseguito in città da Umberto Ambrosoli e dalla coalizione di centro-sinistra nelle elezioni regionali.
Quella di Ambrosoli è una proposta politica che si attaglia bene anche per il voto amministrativo del 26 e 27 maggio, risulta utile se si vuole costruire un largo consenso popolare che porti a cambiare la maggioranza che governa il Comune di Brescia.
E’ una proposta fatta da una larga alleanza, che unisce partiti e forze civiche e che ha messo all’attenzione degli elettori e delle elettrici i criteri dell’onestà e del rigore nell’amministrazione del bene pubblico, che si è impegnata a liberare la Regione dalle clientele e dalla corruzione, che ha messo all’ordine del giorno una profonda revisione del servizio sanitario e di quello assistenziale, che ha fatto della risposta alla disoccupazione ed all’impoverimento un obbligo prioritario.
Ambrosoli ha legittimato la sua candidatura, da molti di noi sostenuta immediatamente, alla Presidenza della Lombardia, impegnandosi nel confronto per le primarie di coalizione.
L’elettorato bresciano ha apprezzato la proposta di cambiamento impersonata da Umberto Ambrosoli ed il percorso che ha portato nella nostra città a superare i consensi per Maroni.
Il Comitato “al lavoro con Brescia” invita i partiti, che possono dare vita ad una larga alleanza di centro-sinistra per il Comune di Brescia, a fare tesoro di questa positiva  e recente esperienza.
E’ doveroso raccogliere la sfida per il rinnovamento della politica, che è venuta con forza estrema dal recente suffragio universale, favorendo la partecipazione popolare attraverso il collaudato strumento delle primarie di coalizione.
In questo sforzo è possibile, per tutti noi, incontrare le forti domande di cambiamento che impongono quali priorità, per il governo della nazione e della città stessa, giustizia sociale, bonifica ambientale, promozione e libertà culturale, impresa libera dal clientelismo, spazi e tutele per bimbi ed anziani, politica paritaria.
Possiamo dare vita ad una efficace discussione, seppur breve, ma coinvolgente la città verso le primarie del centro-sinistra, capace di riconoscere i problemi vissuti dai cittadini lavoratori, che serve anche ad aprire la via ad una convincente campagna elettorale, nella quale poterci impegnare a dare le risposte che quei problemi e che quegli uomini e quelle donne esigono.
In base alle risposte che riceveremo a questa rinnovata proposta decideremo come muoverci nelle prossime settimane e mesi: interessati soltanto al cambiamento che il bene comune impone.
Per questo siamo disponibili, sollecitandolo da subito, ad un incontro con tutte le forze politiche, a cominciare dal PD, e sociali che si sono riconosciute nella esperienza Ambrosoli, per aprire un confronto unitario al fine di ben preparare l’appuntamento delle elezioni a Brescia.

Comitato “al lavoro con Brescia” per Marco Fenaroli Sindaco

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.