Quantcast

Crisi Air Italy, in Lombardia previsti 800 licenziamenti

Più informazioni su

(red.) Si è da poco concluso un incontro ministeriale sulla crisi di Air Italy, che prevede il licenziamento di oltre 1.300 lavoratori, di cui oltre 800 impiegati in Lombardia.
“Occorre sospendere i licenziamenti” ha commentato l’assessore a Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Melania Rizzoli.
“Da diversi mesi infatti – ha proseguito – Regione Lombardia sta rappresentando al Governo – dove peraltro è in discussione in sede di legge di bilancio una proposta per consentire la proroga degli ammortizzatori sociali nel trasporto aereo per tutto il 2022 – la gravità della situazione”.

 

“La crisi del settore a areo, che si è acuita proprio in questi giorni a causa della nuova variante del virus – ha fatto presente l’assessore – deve essere affrontata con strumenti straordinari. Da parte nostra, sulle politiche attive, i nostri uffici sono in costante contatto con sindacati e operatori della formazione affinché colgano le opportunità date dall’utilizzo dei voucher nelle Azioni di rete di Regione Lombardia. E’ fondamentale – ha concluso Rizzoli – accelerare adesso per consentire la riqualificazione e aiutare nella ricollocazione del più ampio numero possibile di lavoratori”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.