Quantcast

Rifondazione su Pasta Zara Rovato: “Lo Stato riprenda a fare piani industriali”

Più informazioni su

(red.) La situazione dello stabilimento di “Pasta Zara” di Rovato, trova la solidarietà e il sostegno del Circolo di Rifondazione Comunista di Franciacorta, ai lavoratori e alle lavoratrici. “Vogliamo esprimere il nostro forte disappunto per ulteriori posti di lavoro che vengono persi e i posti persi non si recuperano più”, si legge in un comunicato. “Una azienda che produce con 75 dipendenti e chiude al 31 dicembre, fa venire meno anche il futuro per i giovani. Dagli incontri che si sono tenuti, tra azienda e sindacati, non sono emerse proposte di salvaguardia per i lavoratori e le loro famiglie, ma solo incentivi economici per lasciare il posto di lavoro, proposta di andare in Veneto a lavorare e ammortizzatori sociali fino a tutto il 2022, con cassa integrazione straordinaria. E dopo?”

“Forse è ora che lo Stato riprenda a fare piani industriali e torni prepotentemente in economia, per tornare a produrre beni necessari per vivere e dare garanzie di lavoro e di vita”, prosegue la nota. Siamo in un periodo di crisi, si parla di aumento del prodotto interno lordo, si parla di ripresa e pagano solo i lavoratori e le lavoratrici. Ci auguriamo che la situazione del “Pastificio Zara”, come di altre realtà industriali chiuse, trovi, con tutti gli interessati, una soluzione”.

“Non possono essere il costo delle materie prime e dell’energia”, conclude Rifondazione della Franciacorta, “scusanti per non attualizzare, mettere in pratica i principi costituzionali, di un’Italia, una ‘Repubblica fondata sul lavoro’ e una iniziativa privata che è sì libera, ma non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana, compreso il salario”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.