Assistenti ai disabili, presidio davanti agli uffici del comune

(red.) Nella mattinata di martedì 6 luglio 2021, dalle ore 9,30 si è tenuto all’esterno della sede comunale di Piazzale Repubblica n°1 il presidio sindacale convocato a tutela dei diritti e per la qualità del servizio specialistico di assistenza agli alunni con disabilità, che ha visto la partecipazione di una delegazione di lavoratrici e lavoratori in rappresentanza degli oltre 300 operatori impiegati nel relativo appalto presso le scuole di ogni ordine e grado nel comune di Brescia.
La mobilitazione – informa una nota del sindacato – si è resa necessaria poiché proprio in quei momenti, negli uffici comunali del settore servizi scolastici, era riunita la commissione di gara per espletare la procedura di apertura delle buste contenenti le offerte per il bando di appalto relativo al servizio.

Presidio comune Fp Cgil sostegno

La manifestazione si è svolta in maniera vivace e colorata con gli interventi di Enzo Moriello, segretario generale della Fp Cgil di Brescia, di delegate e delegati di posti di lavoro e funzionari che hanno tracciato le tappe del percorso di interlocuzione avviate nei mesi scorsi con i referenti del comune e la conseguente delusione di vedere disattese le richieste e le proposte delle lavoratrici e lavoratori in ordine a:
• valorizzazione professionale attraverso il riconoscimento di un livello contrattuale adeguato;
• tutele e garanzie del rispetto da parte del committente, e conseguentemente delle cooperative sociali, del monte ore contrattuale assegnato;
• formazione qualificata e qualificante, dotazione di strumenti per eventuale lavoro da remoto e un coordinamento in itinere che preveda la partecipazione attiva di rappresentanze dei lavoratori allo scopo di risolvere ed affrontare le criticità emergenti.

Presidio comune Fp Cgil sostegno

Da qui la necessità di organizzare la mobilitazione di queste lavoratrici che a partire dal 6 luglio 2021 proseguirà fino ad ottenere valorizzazione professionale e contrattuale, accrescimento di competenze formative adeguate per un servizio essenziale e delicato, rivolto agli alunni fragili e le loro famiglie, che dovrebbe essere garantito dal servizio pubblico d’eccellenza.
Questo presidio è un primo passo di mobilitazione, più ampia ed articolata, che vedrà il coinvolgimento di tutti gli attori del servizio, non da ultime, le famiglie degli alunni/cittadini con disabilità, il cui diritto alla qualità e continuità di un servizio depone alla base dell’inalienabile diritto allo studio e all’inclusione.
Nella consapevolezza del valore del confronto per assicurare servizi essenziali di qualità, il sindacato rimane in attesa “di un doveroso segnale da parte dell’amministrazione comunale”.

Presidio comune Fp Cgil sostegno

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.