Quantcast

Iseo simula un sisma con crolli e dispersi

Protezione civile al lavoro sulle colline di Iseo. Impegnate alcune squadre con unità cinofile da tutta la Lombardia: 36 da superficie e 12 da macerie.

(red.) “Ore 6.45 un sisma di magnitudo 5.8 scuote il territorio bresciano. L’epicentro è il comune di Iseo. Si registrano crolli di alcuni edifici. Non si hanno indicazioni di eventuali dispersi. La Sala Operativa Ucis si attiva alle ore 7.00, mettendo in preallerta i Gruppi U.C.I.S. della Regione Lombardia. La richiesta è quella di dare la propria disponibilità per la giornata del 12 febbraio. Le Unità Cinofile devono essere autonome per 24 ore. Servono sia unità da ricerca in superficie sia unità da maceria”.

E’ entrata nel vivo la “Simulazione Emergenza Sisma Iseo 11-12 febbraio”, che sta venendo un centinaio di operatori tra cinofili e logistici di Protezione Civile convergere a Iseo. Appartengono a una quindicina di gruppi lombardi dal bresciano, dal bergamasco, dal varesotto e dal comasco. Le unità cinofile che verranno impiegate sono 48: 36 da superficie e 12 da macerie.

Le operazioni si svolgeranno in località Santa Teresa (Piane di San Martino) a Iseo nel corso della mattinata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.