Quantcast

Il gioiello dello sport si chiama PalaEib

Entro dicembre la presentazione del primo bando per la realizzazione del progetto. Il costo sarà di 5,5 milioni di euro e conterrà almeno 5 mila posti.

(red.) È lui il gioiello del comparto fieristico bresciano: il futuro PalaEib.
Il Consiglio della Camera di Commercio ha approvato giovedì 28 novembre la realizzazione del nuovo palazzetto dello sport, che sorgerà proprio sull’ossatura del vecchio Eib. Proprio in Consiglio camerale sono stati decisi tempi e costi. Il bando sarà doppio: il primo verrà presentato entro dicembre e da lì ci saranno 60 giorni entro cui ognuno potrà presentare la propria proposta in busta chiusa.
Il costo del progetto di ristrutturazione non dovrà superare i 5,5 milioni di euro, come stabilito dalla Loggia. In più si aggiungono altri criteri tecnici: il Comune vuole un palazzetto da almeno cinque mila posti, contro i 3.500 ipotizzati inizialmente. se tutto procederà a passo spedito e senza intoppi burocratici, il fascicolo «area fiera» sarà sul tavolo del Consiglio per laprossima primavera. Considerando poi i tempi per il secondo bando di gara (quello cioè pensato come «integrato», ossia per la realizzazione del progetto definitivo) il Palazzetto Eib dovrebbe essere consegnato alla città nel 2016. Si prevede, infatti, che i lavori dureranno da 18 a 24 mesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.