Quantcast

Antenna condominiale: chi paga le spese di manutenzione e riparazione?

Più informazioni su

    (red.) All’interno di un condominio, soprattutto se abitato da numerosi condomini, capita spesso di trovarsi in diatribe per quanto riguarda la suddivisione delle spese condominiali. In questo caso vogliamo concentrarsi esclusivamente su quelle spese necessarie per la manutenzione e l’installazione di un’antenna condominiale, di tipo tradizionale o satellitare poco importa. Sapere chi deve pagare il conto per l’intervento degli antennisti a Brescia è fondamentale, così come capire l’entità delle quote per ogni condomino.

    Impianto predisposto subito o dopo vari anni
    Partiamo da una distinzione essenziale: ci sono condomini in cui l’impianto televisivo viene costruito all’origine, prima che la costruzione sia terminata; in altri casi invece l’antenna televisiva viene installata solo in seguito. Nel primo caso ogni singolo appartamento è tenuto a pagare le spese di manutenzione e di riparazione dell’antenna e dell’intero impianto. Il condomino che non possiede un apparecchio televisivo, o che non intende utilizzare la presa televisiva disponibile all’interno della propria abitazione può fare come crede, ma dovrà comunque pagare gli interventi dell’antennista. Perché volendo potrebbe utilizzare l’impianto quando lo desidera. Nel secondo caso invece i condomini possono dichiarare di non voler utilizzare l’antenna, quindi anche di non desiderare un collegamento all’interno della propria abitazione. In questo secondo caso solo chi ha accettato l’installazione e utilizzerà l’impianto è tenuto anche al pagamento delle spese di attenzione ordinaria e straordinaria.

    Inquilino e proprietario
    Nel caso in cui un appartamento sia dato in affitto, le spese per l’installazione, l’ammodernamento e la sostituzione dell’impianto centralizzato sono a carico del proprietario dell’abitazione. L’inquilino invece dovrà pagare le eventuali riparazioni, perché sono correlate all’utilizzo che egli fa dell’impianto stesso.

    Installazione di impianti singoli
    Anche se i condomini sono tenuti a pagare le spese per la gestione dell’impianto centralizzato per la ricezione televisiva, non vi sono norme che vietano agli stessi di installare nelle parti di loro proprietà antenne alternative. L’importante è non farlo nelle parti comuni e seguire le eventuali norme locali per quanto riguarda il decoro delle facciate. Inoltre l’antenna personale non esime il condomino dal pagamento delle spese comuni.

    Eventuali casi particolari
    Fin qui abbiamo visto che le spese per la manutenzione e la sostituzione di un impianto per la visione televisiva centralizzato è a carico di tutti i condomini. Solitamente non è necessario effettuare i calcoli dei millesimi in questi casi: la spesa viene suddivisa per il numero degli appartamenti. Chi possiede esclusivamente un garage o una parte del condominio non adibita ad abitazione non è tenuto a saldare le spese per l’antenna. Ci sono però casi particolari, nei quali il regolamento condominiale prevede il pagamento delle spese comuni per l’antenna seguendo i millesimi, o che ne siano esonerati alcuni condomini. Precisiamo che anche il condomino che non possiede un televisore è tenuto al pagamento delle spese per la gestione dell’impianto centralizzato. Questo perché potrebbe sempre acquistarla qualora gliene venisse voglia, andando quindi a sfruttare la presa per la TV disponibile all’interno della sua abitazione. È possibile però che per accordi dell’assemblea condominiale l’antenna risulti di proprietà esclusiva di alcuni condomini; in questo caso gli altri non sono tenuti al pagamento delle spese di gestione e di manutenzione.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.