Quantcast

Problemi con la batteria dell’auto? Ecco come evitare di restare a piedi

Più informazioni su

    (red.) La batteria è una componente fondamentale che serve per avviare l’auto ed alimentare la strumentazione di bordo. Una batteria difettosa può causare sbalzi di tensione che possono essere un rischio per le apparecchiature elettroniche, senza contare che potrebbe far si che l’auto non si avvii e vi lasci quindi a piedi da un momento all’altro.

     

    Come salvaguardare la batteria

    Ecco dei piccoli trucchi per prolungare la vita della vostra batteria:

    – Non lasciare mai la batteria a terra. Se per qualsiasi motivo, per esempio per inutilizzo, la batteria dell’aiuto dovesse scaricarsi, premuratevi di ricaricarla appena possibile altrimenti la capacità di carica ne risentirà.

    – La batteria non deve vibrare. Se la batteria non è montata saldamente può vibrare causando il deterioramento delle celle.  

    – Non modificate l’isolamento del vano cofano o del vano batteria, servono a proteggere l’accumulatore da temperatura ed intemperie.

    – Carica al massimo le batterie nuove prima di montarle, allungherà la vita della batteria.

     

    Come ricaricare la batteria o avviare l’auto coi cavi. Una batteria a terra non è di certo un buon segno, ma questo non vuol dire che vada per forza cambiata. Se usate poco l’auto può capitare che la batteria si scarichi e, se non è rimasta a terra a lungo (il che rovina la batteria stessa), non è necessario sostituirla per risolvere il problema, basta ricaricarla.

    Per ricaricare una batteria le opzioni sono 2: o si utilizzano i cavi di avviamento e la si collega ad un’altra auto, o si utilizza un caricabatterie.

    In entrambi i casi non è necessario rimuovere la batteria dall’alloggio, basta scoprire gli elettrodi qualora fossero coperti da protezioni in plastica o gomma. A questo punto basta collegare i morsetti dei cavi o del caricabatterie agli elettrodi, semplicemente pinzando il morsetto sulla parte metallica o sui bulloni collegati ai due poli della batteria. Sia i cavi che i caricatori hanno un morsetto rosso (polo positivo +) e uno nero (polo negativo -). È necessario collegare il cavo nero al polo – (di entrambe le batterie nel caso dei cavi di avviamento) e il cavo rosso al polo +. Attenzione a non far toccare i morsetti nero e rosso mentre sono collegati o produrranno scintille.

    Il caricabatterie va poi collegato ad una presa a muro e caricherà la vostra batteria in qualche ora. Con i cavi d’avviamento invece quello che si fa è dare una spinta iniziale per accendere il motore e sarà poi il motore che andando per qualche decina di minuti ricaricherà la batteria. Per sicurezza quando si avvia un’auto con i cavi di avviamento ed un’altra auto, è sempre meglio tenere acceso il motore della seconda auto ed accelerare se dovesse servire maggiore potenza.

     

    Quando cambiare la batteria. La batteria va sicuramente sostituita quando l’auto fatica ad avviarsi o non si accende più. Vi accorgerete che il colpevole è la batteria perché, a differenza che nel caso di altre problematiche d’avviamento, il motore non girerà, sentirete un suono strano e non sentirete il solito rumore del motore in avviamento.
    Se si ha a disposizione un voltmetro è possibile eseguire un test. Se a motore spento la tensione è più bassa di 12,5 V, è ritenuto consigliabile sostituire la batteria. Inoltre, se in fase di avviamento si dovesse avere una tensione inferiore agli 11 V, sarebbe ancora consigliabile sostituire la batteria.

     

    Come scegliere una nuova batteria per auto. La batteria deve essere compatibile per voltaggio (quasi sempre 12 V) e dimensioni dell’alloggio, ma deve anche soddisfare i parametri di capacità e corrente di spunto. La batteria da sostituire riporta i valori di capacità (in Ah), corrente di spunto è (in A) e le dimensioni (in genere in mm). Questi dati, presenti anche sul libretto d’uso e manutenzione, sono semplicemente da confrontare con quelli del ricambio, che può avere capacità e spunto uguali o superiori, mentre le dimensioni devono essere compatibili con l’alloggio.

     

    Come cambiare la batteria. Anzitutto assicuratevi che l’auto sia spenta e che le chiavi non siano nel quadro. A questo punto si libera la batteria svitando prima i bulloni del telaio che le tiene in sede e poi i bulloni che collegano la batteria ai cavi dell’auto (attenzione a non toccare mai i due poli contemporaneamente). Si può quindi procedere alla rimozione dell’accumulatore e, procedendo a ritroso, al montaggio del ricambio.

     

    FONTI:

    https://www.tuttoautoricambi.it/pezzi-di-ricambio/batterie.html 

    https://wheels.iconmagazine.it/info-utili/come-avviare-auto-cavi 

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.