Quantcast

Arredamento: come sarà la casa nel 2022?

Più informazioni su

    (red.) Se c’è un aspetto delle nostre vite che, nel corso dell’ultimo anno, è cambiato di più, questo è il modo di vivere gli spazi domestici. Diventati teatro di attività che, fino a inizio 2020, si svolgevano fuori dalla porta della nostra abitazione.

    Gli spazi domestici sono quindi diventati multi funzione e sono finiti al centro della ricerca di un livello di comfort perfetto. Tutto questo, per forza di cose, si riflette nelle tendenze relative all’arredamento casa.

    Cosa dobbiamo aspettarci per il 2022? Farsi questa domanda ha senso dato che i giorni sul calendario corrono veloci e siamo già (quasi) a metà 2021. Se ti interessa sapere come saranno i nostri spazi domestici il prossimo anno, non devi fare altro che seguirci nelle prossime righe di questo articolo.

    Il fascino dell’azzurro

    Parlare di arredamento di interni significa, per forza di cose, chiamare in causa i colori. Guardando a quelli che andranno di più nei prossimi mesi, non si può non chiamare in causa l’azzurro. Per essere precisi, bisognerebbe parlare del ciano. Questa nuance, considerata un colore freddo, è perfetta per conferire agli ambienti per cui viene scelta un generale senso di calma. Perfetto da abbinare con il bianco, è versatilissimo e adatto a contesti che vanno dalla cucina alla parete doccia.

    Spazio ai materiali naturali

    Quando si parla della casa in cui vivremo nel 2022 e delle tendenze che caratterizzeranno l’arredamento d’interni, non si può non dedicare un cenno al focus sui materiali naturali. Questo significa, per forza di cose, fare riferimento al bagno, dove sarà sempre più possibile ammirare elementi in pietra di varie cromie. Il colore è, per certi versi, un elemento secondario; quello che conta, come già detto, è mettere in primo piano l’impareggiabile effetto visivo di questo materiale (che si presta alla perfezione agli abbinamenti con il legno, meglio se trattato in modo da esaltare i colori).

    Viva il rosa!

    Il rosa è un colore che si sta facendo sempre più strada nell’ambito dell’arredamento di interni. Il prossimo anno, lo vedremo molto “fuori” dalle linee guida di alcuni stili di arredamento, come per esempio lo Shabby Chic. Non sarà strano, per esempio, vedere una cucina moderna con i pensili di questo colore e i rubinetti di ottone circondata da un arredamento minimal. Gli ospiti rimarranno a bocca aperta. Provare per credere!

    Strisce a LED

    Il LED è una tecnologia che, da diversi anni a questa parte, trova posto nelle nostre case. Quando si parla dei suoi vantaggi, va ricordato innanzitutto il risparmio. Non bisogna dimenticare ovviamente l’effetto suggestivo dato dalla luce fredda, il motivo le strisce a LED sono sempre più popolari nei contesti arredati in ottica moderna. Se fino ad ora le abbiamo viste, per esempio, sopra al piano cottura, nei prossimi mesi non sarà raro ammirarle a livello del pavimento.

    Piastrelle creative

    Le piastrelle saranno tra le protagoniste assolute dell’arredamento della casa nei prossimi mesi. Diversi i filoni da prendere in considerazione. Tra questi rientra il trend delle piastrelle con scudi antibatterici – realizzati soprattutto in ioni d’argento – aventi la ceramica come materiale principale.

    Da non dimenticare è la grandissima popolarità, realtà già oggi, delle cementine anni ‘50. Meravigliosamente vivaci e associate a una marea di combinazioni possibili (sostanzialmente, non esistono regole riguardanti la loro disposizione), sono perfette soprattutto quando si ha intenzione di decorare una singola porzione di parete. Vanno bene anche per tutti i muri di una stanza? Senza dubbio sì! Quello che conta, in questi casi, è evitare di sovraccaricare l’insieme aggiungendo elementi d’arredo troppo vistosi.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.