Quantcast

Il tuo frigorifero si rompe spesso? gli errori che è meglio non commettere

Più informazioni su

    (red.) Il frigorifero è un elettrodomestico che resta sempre acceso e che consuma in maniera continuativa energia. È indispensabile per il raffreddamento e la conservazione del cibo, ma se si rompe spesso, è bene fare una valutazione complessiva dell’origine del problema e capire se ci sono degli errori che possono incidere su un malfunzionamento. Il consiglio è quindi quello di rivolgersi ad un’azienda di riparazione di elettrodomestici a Brescia affidabile, che possa fare un’analisi completa dell’elettrodomestico e darvi i consigli giusti su come gestire il frigorifero e come effettuare una corretta manutenzione ordinaria. Vediamo insieme quali sono gli errori da evitare per farlo funzionare al meglio.

    La posizione
    Il frigorifero procede al raffreddamento dell’ambiente interno grazie al lavoro delle resistenze, che utilizzano energia elettrica. Sono solitamente disposte nella parte posteriore dell’elettrodomestico e quando lavorano tendono a surriscaldarsi. Bisogna dunque posizionare il frigo
    lontano da fonti di calore e staccato almeno 10 centimetri dalla parete. In questo modo la valvola non si scalda e quindi non incide nè sui consumi nè sul proprio sforzo, che potrebbe portare ad anomalie nella temperatura interna.

    La corretta disposizione dei cibi
    Ogni cibo ha bisogno di una specifica temperatura, quindi è molto utile saper usare bene i cassetti e i piani, altrimenti si rischia di far funzionare male il frigo e di generare degli abbassamenti di temperatura. Le bibite vanno posizionate vicino allo sportello; se si dispongono sui piani, è importante lasciare un centimetro di distanza dalla parete, per evitare che si formi della condensa. Frutta e verdura vanno nel piano più in basso perché hanno bisogno di basse temperature per conservarsi. Carne e pesce vanno nel piano più in alto alle temperature più basse perché questi alimenti vanno consumati entro poche ore o al massimo un paio di giorni. Uova e latticini vanno bene nel piano centrale. Al fine di evitare la proliferazione di germi e batteri, tenete distanziati i cibi diversi tra loro e controllate sempre la temperatura. Può sembrare un gesto eccessivo, ma serve a tutelare la salubrità del cibo, dando una mano a limitare lo
    spreco alimentare, che incide in maniera sull’impatto ambientale.

    Non caricare troppo il frigo
    Oltre ad una disposizione corretta degli alimenti, è molto importante non sovraccaricare il frigorifero, perché la presenza di troppo cibo da refrigerare genera dei malfunzionamenti e degli innalzamenti di temperatura. L’apparecchio infatti in queste situazioni va in affanno e si rischia di danneggiare il sistema di raffreddamento.

    Effettuare la manutenzione
    Il frigorifero, come tutti gli elettrodomestici, richiede una manutenzione periodica, con la finalità di verificare il corretto funzionamento e la pulizia delle parti interne. Bisogna dunque
    verificare la presenza di condensa o ghiaccio, ed intervenire con una pulizia delle parti interessate dal fenomeno e con un controllo della temperatura. Si procede poi con la pulizia del filtro, in cui potrebbero essersi depositati residui di cibo. Se il filtro si intasa, crea dei problemi alla refrigerazione e favorisce lo sviluppo di germi e batteri: è importante quindi tenerlo sempre sgombro da ogni possibile sostanza.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.