Quantcast

Studenti bresciani: “Trasporti inefficienti calpestano il diritto allo studio”

La manifestazione sabato tra le 10 e le 13 davanti alla stazione cittadina. "Lotteremo per cambiamenti strutturali del servizio di trasporto pubblico, della didattica e dell’istituzione scolastica".

Manifestazione stazione Unione studenti Brescia presidio trasporti 23 ottobre 2021

(red.) “Noi, ragazzi di Unione degli Studenti, oggi siamo in piazza per dire basta: basta mettere a repentaglio la nostra salute, basta rimanere in silenzio davanti a questo enorme problema, basta parlare senza agire, basta calpestare il nostro diritto allo studio”. E’ iniziato così l’intervento di Marta Stablum dell’Unione degli Studenti Brescia durante la manifestazione e lo sciopero per le problematiche e l’inefficienza che gli studenti stanno riscontrando nei mezzi di trasporto, svoltosi davanti alla stazione cittadina dalle 10 alle 13 di sabato 23 ottobre.

Manifestazione stazione Unione studenti Brescia presidio trasporti 23 ottobre 2021
Manifestazione stazione Unione studenti Brescia presidio trasporti 23 ottobre 2021

In stazione si sono presentati numerosi studenti provenienti da diversi istituti della provincia di Brescia che “sono stufi e sentono la necessità di un cambiamento nel servizio dei mezzi di trasporto”. Hanno partecipato anche diverse altre realtà: Kollettivo Studenti in Lotta, NonUnaDiMeno, Fridays for Future, Cobas, NoTav e Pas (Priorità alla scuola).

Manifestazione stazione Unione studenti Brescia presidio trasporti 23 ottobre 2021
Manifestazione stazione Unione studenti Brescia presidio trasporti 23 ottobre 2021

“Nonostante noi dell’Unione degli Studenti continuiamo a batterci per avere il miglioramento delle singole corse con l’aiuto dell’agenzia Tpl (trasporto pubblico locale), è necessario comunque lavorare per ottenere un tavolo di lavoro continuativo con la Tpl, il comune e la provincia”, ha detto Mara Voja dell’Unione degli Studenti. Dopo l’incontro del 18 ottobre con l’Agenzia Tpl, infatti, “si è deciso di condurre una nuova inchiesta più precisa per capire dove effettivamente la situazione sia decisamente critica e insostenibile, per iniziare ad agire concretamente”.

Manifestazione stazione Unione studenti Brescia presidio trasporti 23 ottobre 2021
Manifestazione stazione Unione studenti Brescia presidio trasporti 23 ottobre 2021

E’ necessario ribadire – spiegano gli studenti – che negando un servizio dei mezzi di trasporto efficiente, viene direttamente negato agli studenti il fondamentale diritto allo studio. “Per questo motivo noi continueremo a lottare per risolvere la questione, ma non solo: lotteremo per dei cambiamenti strutturali del servizio di trasporto pubblico, della didattica e dell’istituzione scolastica in generale”. Il prossimo appuntamento in piazza è quindi per il 19 novembre, data nazionale di Cantiere scuola.

Manifestazione stazione Unione studenti Brescia presidio trasporti 23 ottobre 2021
Manifestazione stazione Unione studenti Brescia presidio trasporti 23 ottobre 2021

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.