Quantcast

Green pass, ecco quello italiano. Dall’1 luglio in tutta Ue. Come funziona

Tutti quelli che si sono vaccinati fino a ieri potranno avere il certificato entro il 28 giugno. Come ottenerlo.

Più informazioni su

(red.) Il certificato digitale, il cosiddetto “green pass”, con cui partecipare agli eventi che lo richiedono e potersi muovere in tutta Italia, dall’1 luglio anche in Unione Europea, era sempre rimasto nel dibattito. Ma da ieri, giovedì 17 giugno, è diventato concreto, sia nella versione cartacea sia in quella digitale e che proprio dall’1 luglio sarà integrato anche in quello europeo. Questo, dopo che ieri il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il decreto che definisce le modalità di rilascio dei certificati verdi che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali e gli spostamenti sul territorio nazionale.

“Si realizzano le condizioni per l’operatività del Regolamento Ue sul Green Pass che a partire dal prossimo 1° luglio – si legge in una nota del Governo – garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i Paesi dell’Unione. In tal modo, sarà assicurata la piena libertà di movimento sul territorio dell’Unione a tutti coloro che avranno un certificato nazionale valido. Il certificato sarà disponibile, in formato digitale, dal dgc.gov.it che è operativo già da ieri, giovedì. Tutte le certificazioni associate alle vaccinazioni effettuate fino al 17 giugno saranno rese disponibili entro il 28 giugno. La piattaforma informatica nazionale dedicata al rilascio delle certificazioni sarà progressivamente allineata con le nuove vaccinazioni.

Per tutte le informazioni è possibile contattare il numero verde dell’app Immuni all’800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20. I cittadini già dai prossimi giorni potranno ricevere notifiche via email o sms e la Certificazione sarà disponibile per la visualizzazione e la stampa su pc, tablet o smartphone. In alternativa alla versione digitale, la Certificazione potrà essere richiesta al proprio medico di base, pediatra o in farmacia utilizzando la propria tessera sanitaria. Nella giornata di ieri si è anche stabilito che sarà rinviato a luglio il dibattito sulla proroga dello stato di emergenza, in vista, nel corso dello stesso mese, anche di togliere la mascherina all’aperto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.