Lotta al Covid tra i pazienti, con l’aiuto dell’intelligenza artificiale

Applicato a 2 mila ricoverati un modello con cui è stata predetta, fin dal primo giorno, l'evoluzione della malattia.

(red.) Nell’analizzare l’evoluzione del Covid-19 nei numerosi pazienti ricoverati tra marzo e aprile all’ospedale Civile di Brescia è stata impiegata con successo anche l’intelligenza artificiale. Tanto da sviluppare un modello in grado di predire l’esito della prognosi fin dai primi giorni di ricovero. Questo modello, di cui scrive il Giornale di Brescia, è stato applicato a un progetto realizzato dal gruppo del professore Alfonso Gerevini del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università degli Studi di Brescia con quello di Roberto Maroldi direttore della Radiodiagnostica 2 dell’Ospedale Civile e il Dipartimento di Specialità medico chirurgiche, Scienze radiologiche e Sanità pubblica.

L’intelligenza artificiale è stata fondamentale nel momento in cui nei due mesi più drammatici a livello sanitario, con centinaia di soggetti che si presentavano ogni giorno ai pronto soccorso, si riusciva a predire (quindi come comportarsi) i casi più gravi rispetto a quelli più lievi. Lo studio è stato applicato nell’analisi di 2 mila pazienti ricoverati per Covid misurando per ciascuno il livello di polmonite e quindi capendo l’entità di quanto migliorasse o peggiorasse.

Incrociando i dati diagnostici con gli algoritmi si è realizzato un modello in grado di predire l’evoluzione della prognosi già dai primi giorni di ricovero. E questo modello, che potrà essere utilizzato anche per altri settori, è stato validato nel momento in cui si è dimostrato corretto nella quasi totalità dei casi affrontati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.