Cosmogarden si è conclusa con un successo al di sopra delle aspettative

Più informazioni su

(red.) Si è chiusa oggi, lunedì 28 marzo, con un successo su tutta la linea, Cosmogarden, la manifestazione dedicata alla progettazione, realizzazione e manutenzione degli spazi verdi indoor ed outdoor che si è tenuta dal 25 al 28 marzo presso la Fiera di Brescia.
Cosmogarden, fiera che ha di fatto, ripreso le attività fieristiche in Brixia Forum, è riuscita ad ottenere il sold out degli spazi espositivi e ha fatto registrare oltre 16.000 presenze, naturalmente nel rispetto di tutte le norme di sicurezza. Un successo al di sopra delle aspettative!
“Non è mia abitudine ricorrere a toni autocelebrativi, ma credo sia davvero importante sottolineare il successo di questa seconda edizione di Cosmogarden. Un grazie sincero va a tutti gli espositori che hanno creduto in noi e ai visitatori che, nonostante le tante incertezze, sono venuti in fiera”, dice Mauro Grandi, Direttore di AREA FIERA. “Questo trionfo testimonia che abbiamo preso la direzione giusta, confermando il carattere unico ed imperdibile del nostro evento”.

Tra le molte iniziative messe in campo, straordinario è stato l’esito ottenuto dal progetto “Cintura Verde”, in collaborazione con Ersaf, (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste), con l’obiettivo di creare una vera e propria cintura di alberi nella Pianura Padana al fine di migliorare lo stato di inquinamento di questa zona – purtroppo uno delle peggiori in Europa – creando al contempo dei corridoi ecologici per la fauna selvatica. Tutte le 1.200 piantine sono state consegnate in tempi record, a conferma del grande interesse per il verde e l’ambiente del pubblico di Cosmogarden.

Giornata di festeggiamenti anche per la premiazione della seconda edizione della Coppa Cosmogarden, competizione che ha visto quattro scuole (Fondazione Enac Lombardia CFP Canossa, Istituto d’Istruzione Superiore “Vincenzo Dandolo di Corzano, A.F.G.P. Centro Artigianelli di Brescia e ISISS G. Cantoni di Treviglio), sfidarsi all’interno del padiglione creando un vero e proprio giardino pensile in tempo reale.
I giudici si sono complimentati con i quattro istituti in gara per l’ottimo lavoro svolto ma la scuola vincitrice è stata ISISS G. Cantoni di Treviglio che è riuscita ad imporsi sulle altre tre.

Cosmogarden, oltre ad aver permesso di scoprire, conoscere, acquistare piante, fiori, attrezzature direttamente dagli espositori, ha offerto l’opportunità di partecipare a tantissimi eventi, come convegni, seminari, workshop, dimostrazioni, corsi e laboratori tenuti da prestigiosi docenti universitari, apprezzati ricercatori e relatori altamente qualificati. Moltissimi eventi durante i 4 giorni di fiera per appassionati e professionisti in cerca degli ultimi trend di settore e di nuove idee per abbellire spazi interni ed esterni hanno reso Cosmogarden un’esperienza unica!

Avere scommesso sulla manifestazione, nonostante le diverse incognite -pandemia e guerra in atto- ha premiato abbondantemente l’impegno organizzativo.

Ad maiora, Cosmogarden!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.