Quantcast

“Amici per la colla”, concorso del Fondo Autisminsieme per le scuole

Più informazioni su

    (red.) Il Fondo Autisminsieme, amministrato dalla Congrega della Carità Apostolica, bandisce il concorso “Amici per la colla” rivolto alle scuole di Brescia e provincia (primaria e secondaria di 1°). L’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Brescia e la Fondazione Pinac di Rezzato e con il contributo di Generali assicurazioni, è riservata alle classi in cui siano inseriti studenti/esse con disturbi dello spettro autistico e la partecipazione è ammessa in forma individuale, per piccoli gruppi o di classe.

    Si richiede quest’anno la produzione di elaborati artistici realizzati con la tecnica del collage. Le prime 20 classi iscritte potranno partecipare al bando avvalendosi di un laboratorio gratuito con uno degli/delle artisti/e di Pinac, mentre le altre classi potranno scegliere se partecipare in forma autonoma.

    Nell’elaborato dovrà essere dato risalto ad aspetti della quotidianità all’interno della classe, in relazione alla tematica dell’autismo. L’intento è sviluppare e coltivare nei giovani la cultura dell’inclusione, stimolando qualità e doti personali e favorendo la collaborazione. L’espressione artistica del vissuto di classe e il confronto con le peculiarità dell’autismo saranno il campo di prova del concorso.

    Per partecipare è necessario compilare il modulo di iscrizione disponibile sul sito www.congrega.it e inviarlo via e-mail ad autisminsieme@congrega.it entro venerdì 26 novembre 2021.

    Gli elaborati prodotti nell’ambito del laboratorio saranno consegnati all’artista di Pinac subito dopo l’esperienza in classe, mentre quelli prodotti autonomamente dovranno essere inviati via posta o consegnati alla Fondazione Dominique Franchi Onlus via Mazzini 5 25121 Brescia entro le ore 12 di venerdì 4 marzo 2022.

    Gli elaborati saranno giudicati da una commissione composta dai rappresentanti del Fondo Autisminsieme e da alcuni esperti, al fine di individuare le migliori proposte che saranno premiate e a cui sarà data evidenza nel corso delle iniziative bresciane della Giornata mondiale dell’autismo.

    Per maggiori informazioni è possibile contattare il Fondo Autisminsieme allo 030.291561 int. 4

    Il Fondo Autisminsieme nasce nel 2015 dalla sinergia tra Fo.Bap Onlus, Anffas Brescia Onlus, Congrega della Carità Apostolica e Fondazione Dominique Franchi Onlus che lo hanno promosso come strumento di sensibilizzazione e di raccolta fondi per i minori bresciani con disturbo dello spettro autistico. Oltre al supporto diretto a centri specializzati e ad analoghe iniziative, tra i suoi obiettivi vi sono la sensibilizzazione e la diffusione di una qualificata conoscenza sul tema.

    L’azione dei promotori è stata ispirata dalla considerazione che solo il 20% dei minori autistici della provincia di Brescia riesce ad usufruire dei servizi qualificati presenti sul territorio: i centri specializzati a cui è possibile accedere gratuitamente, infatti, hanno un numero di posti limitato, mentre quelli a pagamento hanno costi inaccessibili alla maggior parte delle famiglie.

    Pur mantenendo le prerogative dei quattro enti fondatori, è stata di recente introdotta la categoria degli “aderenti”, con particolare riguardo alla loro collocazione territoriale e alle metodiche adottate nei trattamenti. Sono così entrati a far parte della famiglia Autisminsieme CoGeSS Valle Sabbia, La Nuvola Cooperativa sociale onlus e Spazio Autismo Valle Camonica. L’obiettivo è di rafforzare la sinergia tra le realtà più significative della provincia, aumentando le possibilità di intervento e di sensibilizzazione del fondo, nato per fare beneficenza ma soprattutto cultura.

    Nei primi cinque anni dalla sua costituzione, il fondo ha distribuito 150mila in favore dei minori con autismo e delle loro famiglie, attraverso progetti e iniziative organizzati sul territorio.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.