Quantcast

Casa, «uniti per far calare gli affitti»

Sindacati, comuni e regioni hanno lanciato un'iniziativa per creare contratti di locazione garantiti. L'operazione, appoggiata dal governo, partirà da Brescia.

Più informazioni su

(red.) Renzi l’aveva annunciato pochi giorni fa: “La casa è un’emergenza che il governo vuole affrontare subito”. E mercoledì scorso era stato approvato un decreto che prevedeva l’introduzione della possibilità da parte dei Comuni di destinare anche alla creazione di fondi di garanzia per le locazioni delle risorse del Fondo nazionale per il disagio abitativo.
Una parte di questa operazione dovrebbe partire proprio da Brescia. Per aumentare l’offerta degli alloggi in affitto il 14 marzo a Brescia è stata presentata un’iniziativa nata dalla collaborazione fra proprietà edilizia, sindacati inquilini, Federconfidi, Comune e Regione.
Dell’iniziativa bresciana, spiega una nota del ministero delle Infrastrutture, fa parte l’istituzione di «contratti di locazione garantiti», attraverso la creazione di un fondo di garanzia a struttura mutualistica e gestito in una logica assicurativa. Nella prospettiva del ministro Maurizio Lupi, che ha fatto dell’aumento dell’offerta di alloggi privati in affitto una delle linee direttrici del suo secondo «pacchetto casa», l’esperienza del fondo di Brescia dovrebbe progressivamente estendersi ad altri comuni ad alta tensione abitativa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.