Brescia, una domenica ‘bio’ al parco dell’Acqua

Cambia location il “Meglio Bio in Piazza”, manifestazione dei produttori biologici La Buona Terra, che torna in scena domenica 28 aprile a Largo Torrelunga.

Più informazioni su

(red.) La cultura del biologico torna a prender possesso della Leonessa proponendosi per una nuova domenica all’insegna dei cibi naturali e di una filosofia ecocompatibile da declinare non solo nel piatto, ma anche in ogni aspetto della nostra quotidianità: questo del resto il filo conduttore della nuova edizione di “Meglio Bio in Piazza”, in calendario a Brescia per l’intera giornata del 28 aprile. La manifestazione è ideata dall’associazione di produttori biologici La Buona Terra con il patrocinio dell’assessorato al commercio del Comune di Brescia nell’ambito del progetto Duc (Distretto Urbano del Commercio), oltre che con il contributo della Regione Lombardia e del FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale).
La principale novità del terzo appuntamento del 2013 è il cambio di location: coerentemente con quanto annunciato all’inizio dell’anno, quando è stato asserito che la manifestazione avrebbe avuto cadenza mensile toccando varie località del tessuto urbano, questa volta l’evento si terrà nell’inedita cornice del Parco dell’Acqua-Ambiente Parco di Largo Torrrelunga (ex- istituto ittiogenico).
Qui, dalle 9,30 alle 19, saranno presenti una ventina di stand di produttori agricoli, che consentiranno ai consumatori della città di far la spesa di tipicità rigorosamente certificate bresciane e non.  Le produzioni tipiche la faranno da padrone: si potranno tra le altre cose acquistare le grandi e spesso misconosciute produzioni casearie della Valle Sabbia, i caprini, i formaggi di malga della Valle Camonica, vini ed olio di oliva extravergine del lago di Garda, ortofrutta, pasta, miele, confetture e dolci. Ci sarà anche una piccola area “non food” dedicata all’artigianato eco-sostenibile del territorio lombardo, con particolare riferimento a quei prodotti realizzati con materiali ecologici e privi di tossicità per l’ambiente e per l’uomo (soprattutto prodotti in tessuto per la casa). Non mancheranno le degustazioni offerte dai produttori, con i quali i visitatori potranno confrontarsi anche per approfondire la propria conoscenza delle metodologie bio. Ad arricchire la giornata, un laboratorio didattico dedicato a “Le Api e il Miele”: curato dalla’azienda biologica e fattoria didattica Catena Rossa di Sarezzo, avrà inizio alle 15,30.
“E’ per noi motivo di grande soddisfazione poter tornare a proporre questa iniziativa in una bellissima cornice come quella del Parco dell’Acqua a Brescia”, ha affermato Silvano Delai, presidente de La Buona Terra, organismo con sede a Sedena di Lonato (Brescia) che raggruppa oltre 170 produttori bio di tutta la Lombardia. “Con la presenza costante dei produttori biologici in città si sta rafforzando il successo di un’iniziativa che ha come primario obbiettivo quello di sensibilizzare la coscienza dei consumatori  verso un nuovo stile di consumo, più pulito e rispettoso dell’ambiente, che il biologico interpreta seriamente e coerentemente da sempre ”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.