Quantcast

A Brixia Expo tornano le armi di Exa

L'evento è in programma dal 13 al 16 aprile. Bettoni: "Un mercato sempre più orientato verso l'estero, sulla scia del successo degli atleti italiani alle Olimpiadi".

(red.) A Brescia torna Exa, la Fiera Internazionale dedicata al settore armiero.
Dal 13 al 16 aprile prossimi, nei  padiglioni di Brixia Expo, troveranno spazio la tradizione dell’industria armiera italiana e  i suoi prodotti, noti a livello mondiale anche per aver contribuito al successo di  molti sportivi. Il pubblico potrà incontrare gli atleti delle maggiori gare di tiro a livello mondiale  tra cui Niccolò Campriani, campione olimpico nella carabina libera 3 posizioni uomini e medaglia  d’argento nella carabina a 10 metri uomini a Londra 2012, Massimo Fabbrizi, argento al trap e Luca  Tesconi, argento nella pistola 10 metri aria compressa.
Ospite d’eccezione Raniero Testa, nuovo recordman internazionale del Tiro a volo dinamico, che  firmerà autografi e farà dimostrazioni delle sue abilità.  “Il mercato armiero italiano, che si presenta al completo anche quest’anno ad Exa, è sempre più orientato ai  mercati esteri”, ha commentato Francesco Bettoni, Presidente della Camera di Commercio di  Brescia, che ha presentato la nuova edizione, “un segnale positivo, sulla scia del successo delle armi e degli atleti italiani alle ultime olimpiadi è  rappresentato dal mercato inglese dove contiamo di raggiungere un incremento del 20% del giro d’affari del  settore”.
Numerose le novità in programma ad Exa, raggruppate nelle aree tematiche. Il “Corso di ricarica  pratica”, iniziativa formativa per il pubblico di appassionati illustrerà gli elementi che  compongono una cartuccia con approfondimenti sulle polveri; un’area dedicata alla cinofilia, con  personale specializzato e numerose razze canine da caccia in esposizione e l’area falconeria, per  conoscere l’arte e le procedure della caccia con il falco e il mondo dei rapaci. Sarà presente anche  uno spazio dedicato alle tradizioni artigianali: calcisti, incisori, arcieri, coltellinai e gli studenti del  corso per armaioli dell’Istituto Superiore Carlo Beretta di Gardone V.T, nella provincia di Brescia mostreranno al pubblico i lavori artigianali.
Per gli amanti della storia, sarà allestita una Mostra  collaterale “La brescianità nelle armi e nei fucili dal 1600 ad oggi” con l’esposizione di oggetti  provenienti dai Musei Civici di Arte e Storia e il Museo delle Armi “Luigi Marzoli” di Brescia. Dopo il successo dello scorso anno, si ripresenta “Exa Forces”, nella seconda edizione  dell’iniziativa formativa dedicata agli operatori del settore corpi armati dello Stato e della Polizia  locale, che prevedono aggiornamenti su normative, sicurezza passiva e attiva, shotgun, impiego.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.