Rovato, in piazza con “Lombardia Carne”

Sabato a Foro Boario parte la 124esima edizione della rassegna che mira a coinvolgere un pubblico composto non solo di addetti ai lavori.

(red.) La forza e l’esperienza del passato per guardare con fiducia e convinzione al futuro. Ѐ questo lo spirito con cui, mercoledì mattina, è stata presentata la 124esima edizione di “Lombardia Carne”, la fiera nazionale in programma il prossimo fine settimana, a partire da sabato 16 marzo, al Foro Boario di piazza Garibaldi, a Rovato.
La rassegna, dedicata agli animali da carne bovina, equina ed ovicaprina, è stata organizzata dal Comune di Rovato e patrocinata dal ministero delle Politiche agricole, dalla Regione Lombardia, dalla Provincia e dalla Camera di Commercio di Brescia. Ad illustrare i tratti peculiari dell’edizione 2013, mercoledì a Rovato, erano presenti l’assessore provinciale all’Agricoltura, Gianfrancesco Tomasoni, il sindaco rovatese Roberta Martinelli e l’assessore alle Attività produttive Marianna Archetti. Al loro fianco alcuni esperti del settore: il direttore del distretto veterinario Asl di Rovato Luciano Cavagnini e il presidente delle giurie di” Lombardia Carne” Massimo Castrini.
In fiera sono attesi 440 bovini e un centinaio a testa tra equini e ovicaprini, che rientrano in scena quest’anno. Come hanno sottolineato il sindaco Marinelli e l’assessore Archetti, l’obiettivo di questa edizione è quello di rivolgere l’attenzione alle famiglie, pur non trascurando l’aspetto storico della fiera. In questo senso vanno lette le iniziative organizzate nella due giorni fieristica: spettacoli musicali a tema, scuole di ballo country, concorsi fotografici e gastronomici, laboratori con i pony, senza dimenticare l’allestimento di un’apposita zona intrattenimento e l’allargamento della tensostruttura dedicata alle degustazioni enogastronomiche.
Come hanno ribadito gli organizzatori, l’intento è senza dubbio l’incremento della partecipazione dei non addetti al settore. Per questo, anche il prezzo del biglietto è stato ripensato: sabato costerà 3 euro, domenica 5. La tessera per due giorni costerà 7 euro (50 centesimi in meno per i rovatesi che si presenteranno all’ingresso muniti di carta d’identità). Inoltre, come ha aggiunto l’assessore Archetti, chi farà la tesserà otterrà un buono da utilizzare presso un gruppo di commercianti rovatesi aderenti all’iniziativa, oltre a un buono di 3 euro del supermercato Ipersimply, a fronte di un acquisto minimo di 20 euro nel reparto macelleria. Per concludere, lunedì con l’abbinata al mercato merceologico rovatese, l’ingresso sarà libero.
L’apertura dell’edizione 2013 è fissata dunque per sabato 16 marzo alle 9, con la mostra mercato di macchine e attrezzature agricole, oltre alle degustazioni di prodotti agroalimentari tipici bresciani e con specialità gastronomiche provenienti da diverse regioni italiane. Domenica, invece, l’apertura al pubblico sarà alle 7,30 e, già a partire dalle 9, le giurie saranno impegnate nell’attività di monitoraggio e preselezione del bestiame in concorso. Alle 10, alla presenza delle autorità, il taglio uffciale del nastro, mentre nel pomeriggio ci sarà la consegna dei premi agli esemplari migliori.
Il programma completo della rassegna rovatese si trova sul sito www. lombardiacarne.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.