Quantcast

Brescia, aria malata: flash mob in piazza Loggia

L'ha organizzato, per sabato 2 marzo alle 15,30, Brescia Solidale e Libertaria per i beni comuni per richiamare l'attenzione sul problema Pm10 in città.

(red.) Un flash mob per dire basta all’inquinamento e alla situazione di “illegalità” in cui si trova Brescia che, “dopo solo due mesi dall’inizio dell’anno, i giorni in cui i valori delle PM10 (le polveri sottili) rilevati nell’aria di Brescia hanno superato il limite di 50 ug/mc (microgrammi su mc) stanno già superando il massimo di 35 giorni all’anno consentiti”.
“Brescia e la sua aria, oltre che insalubri, sono ora ufficialmente fuori legge”, si legge in una nota di Brescia Solidale e Libertaria per i beni comuni che ha organizzato, per sabato 2 marzo alle 15,30, in piazza della Loggia, un manifestazione per “denunciare la gravissima situazione in cui si dibatte la città di Brescia e per richiamare l’attenzione sulla questione da parte di tutta la cittadinanza”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.