Quantcast

Un albero per i Giusti che morirono in Bosnia

Per ricordare Sergio Lana, Guido Puletti e Fabio Moreni, freddati il 29 maggio del 1993 a Gornji Vakuf, mentre trasportavano aiuti per le popolazioni colpite dalla guerra.

(red.) Un albero nel “Giardino dei Giusti” per ricordare le opere ed il sacrificio di tre volontari, i bresciani Sergio Lana e Guido Puletti, e l’imprenditore cremonese Fabio Moreni, freddati da un commando paramilitare bosniaco il 29 maggio del 1993 vicino a Gornji Vakuf, mentre trasportavano aiuti per le popolazioni colpite dalla guerra.
Il convoglio umanitario era diretto a Vitez e Zavidovici, dove, oltre agli aiuti alla popolazione civile avrebbero dovuto prelevare una sessantina di vedove e orfani di guerra per portarli in Italia.
Lana, Moreni e Puletti vennero fatti scendere dai camion, allineati a fianco della strada ed uccisi sul posto. Altri due volontari Agostino Zanotti e Cristian Penocchio, riuscirono invece a scappare.
Puletti, giornalista era nato in Argentina, ma era poi diventato bresciano d’adozione.
Penocchio, uno degli scampati all’eccidio, è fotografo, Zanotti all’epoca faceva parte del “Coordinamento iniziative di solidarietà con l’ex Jugoslavia” di Brescia, la struttura che aveva organizzato l’accoglienza delle donne e dei bambini bosniaci, Moreni, 40 anni, e Lana, 21 anni, studente di Gussago, erano invece attivi per la Caritas di Ghedi.
Domenica 14 ottobre, a Padova, i tre volontari sono stati ricordati in una cerimonia nel corso della quale è stato intitolato loro un albero nel Giardino dei Giusti del Mondo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.