Terna, incontro a Chiari per il nuovo elettrodotto da 60 milioni

Più informazioni su

Brescia. Terna organizza due incontri pubblici per illustrare alla popolazione l’intervento di ammodernamento e riqualificazione dell’elettrodotto tra Cassano d’Adda e Chiari fra le province di Milano, Bergamo e Brescia, in vista dell’avvio dei cantieri in programma entro il prossimo mese di luglio.
Primo appuntamento a Chiari (BS), lunedì 30 maggio, presso il Museo della Città di Piazza Zanardelli; secondo a Treviglio (BG), martedì 31, presso lo Spazio Meno Uno di Piazza Garibaldi. Entrambi si svolgeranno in presenza dalle ore 16 alle 20. I tecnici di Terna saranno a disposizione dei cittadini per rispondere ai quesiti e alle osservazioni di carattere generale sull’opera e fornire informazioni sulle tempistiche e le modalità di cantiere.

Gli incontri si inseriscono nel più ampio percorso di dialogo e condivisione del progetto intrapreso da Terna con il territorio. Durante tutto il processo autorizzativo, infatti, sono stati organizzati momenti di approfondimento con le amministrazioni locali interessate dall’opera e incontri informativi aperti alla cittadinanza. L’intervento, per cui Terna investirà circa 60 milioni di euro, prevede la riqualificazione a 380 kV dell’esistente elettrodotto a 220 kV, della lunghezza di circa 36 km, tra Cassano d’Adda e Chiari. L’opera sarà realizzata in sinergia con il collegamento autostradale tra Brescia, Bergamo e Milano (BRE-BE-MI) e percorrerà per circa il 60% il tracciato esistente interessando i comuni di Cassano d’Adda (MI), Casirate d’Adda (BG), Treviglio (BG), Calvenzano (BG), Caravaggio (BG), Bariano (BG), Romano di Lombardia (BG), Covo (BG), Antegnate (BG), Calcio (BG), Urago d’Oglio (BS), Rudiano (BS) e Chiari (BS). I primi interventi saranno realizzati nei Comuni di Chiari e Urago d’Oglio. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.