Quantcast

Montichiari, “Il velodromo centro federale di eccellenza in Italia”

Lo ha detto il presidente di regione Lombardia Attilio Fontana presentando gli interventi per 2 milioni di euro destinati al potenziamento dell'impianto sportivo bresciano.

Più informazioni su

(red.) Doppia presentazione ciclistica martedì 2 novembre a Palazzo Lombardia. Prima il ‘Velodromo di Montichiari (Brescia)’ come centro federale di eccellenza, poi i nuovi Commissari tecnici della Federazione Ciclistica Italiana.
All’evento hanno partecipato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e il pluricampione olimpico Antonio Rossi, sottosegretario regionale a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi. Con loro, tra gli altri, il presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Cordiano Dagnoni, e i nuovi Commissari tecnici. Presente anche l’assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, Lara Magoni.

velodromo montichiari

“La Nazionale azzurra di ciclismo professionistico su strada – ha esordito il presidente Fontana – non vince un Mondiale dal 2008. Quell’anno si correva a Varese, vinse Ballan e io ero sindaco della città. Speriamo di essere di buon auspicio anche per il futuro”.
“La Lombardia – ha aggiunto – è una regione in cui il ciclismo è parte integrante della cultura e dell’economia. La Regione ha sempre promosso gli eventi di questa disciplina sportiva, come di recente la ‘Tre Valli Varesine’, e per questo sono oggi particolarmente lieto di tenere a battesimo i nuovi Commissari tecnici”.
Guardando più specificatamente al Velodromo di Montichiari, il governatore Fontana ha sottolineato: “Regione Lombardia ha sostenuto e finanziato numerosi interventi al Velodromo di Montichiari per garantire la funzionalità dell’impianto. Oggi siamo qui proprio per presentarvi l’ultimo in ordine di tempo che riguarda il suo ampliamento con nuove strutture e servizi, in grado di trasformarlo in un vero e proprio centro federale di eccellenza in Italia, una ‘Coverciano’ della bicicletta”.

Abbiamo erogato 2 milioni di euro per garantire e potenziare un impianto d’eccellenza come quello di Montichiari” ha quindi chiarito il sottosegretario Antonio Rossi rivolgendosi in particolare al sindaco di Montichiari, Marco Togni, e al Commissario tecnico della ‘pista’, Marco Villa. “Stiamo lavorando – ha proseguito – per poterlo aprire al pubblico e per permettere al maggior numero possibile di atleti di venire ad allenarsi in questa splendida struttura che per certi aspetti è unica del genere in Italia e che, al termine dei lavori, rappresenterà un nuovo fiore all’occhiello della Lombardia e del Paese”.
Antonio Rossi ha quindi voluto evidenziare l’impegno della Regione Lombardia mirata a salvaguardare la sicurezza stradale, “un tema – ha aggiunto il sottosegretario – che è fondamentale per chi utilizza la bicicletta e più in generale per tutti coloro che viaggiano sulle nostre strade. Per raggiungere questo obiettivo stiamo collaborando attivamente con le Amministrazioni comunali”.

“La Federazione Ciclistica Italiana e tutto il movimento ciclistico – ha sottolineato il presidente Fontana – traggono in Lombardia, da sempre, linfa vitale per le proprie attività”. “Una linfa legata alla quantità di tesserati e società coinvolte, con numeri pari a quelli di un paese leader come il Belgio. Elementi, questi, che – ha concluso Fontana, ricevendo in omaggio dal presidente federale Dagnoni la maglia della Nazionale azzurra – rendono la regione uno dei fulcri sui cui poggia il sistema sportivo nazionale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.