Brescia-Bergamo 2023, il progetto della ciclovia lunga 75 km

Ieri la presentazione del progetto di fattibilità. Il percorso attraverserà 27 Comuni e diversi borghi naturali.

Più informazioni su

(red.) In vista del 2023, quando Brescia e Bergamo saranno capitali italiane della cultura, le stesse due città hanno presentato ieri, mercoledì 24 febbraio, le basi della pista ciclabile con cui collegarsi l’una all’altra. La prima operazione, da portare avanti proprio entro il 2023, sarà la riqualificazione di percorsi già esistenti tra la ciclabile Brescia-Paratico e Bergamo-Sarnico per un percorso di 75 chilometri. In seguito, si studieranno anche altri 11 percorsi ad anello per altri 60 chilometri in prospettiva futura.

Al progetto di fattibilità presentato ieri hanno lavorato i tecnici del Consorzio Poliedra del Politecnico di Milano per un percorso sicuro e che sia adatto a tutti. La ciclabile attraverserà 27 Comuni partendo, per Brescia, da Santa Giulia e dal Capitolium verso la Franciacorta, quindi alla Santissima e all’abbazia di Rodengo Saiano, i castelli di Passirano e Bornato e le Torbiere.

Si proseguirà verso il parco del’Oglio nord, Val Calepio, Chiuduno, Gorlago, Brusaporto, l’aeroporto di Orio e a Bergamo. Ma non solo, perché lungo il percorso si potranno incontrare anche i punti di accesso alla stazione ferroviaria Brescia-Bergamo e altri percorsi ciclabili. Dal punto di vista dei costi, si parla di circa un milione di euro per la riqualificazione dei percorsi esistenti e altri 20-25 milioni per il futuro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.