Girelli (Pd): “Ferrovia Brescia-Montichiari, un importante passo avanti”

(red.) “L’avvio dell’interlocuzione tra Rfi e gli enti territoriali (Comuni e Provincia) è un importante passo avanti verso la fase operativa di un progetto infrastrutturale senza dubbio strategico che in futuro interesserà anche il potenziamento della TAV sulla direttrice Brescia-Verona”, ha dichiarato il consigliere regionale del Pd Gianni Girelli dopo l’audizione con RFI sul collegamento Brescia-Ghedi-Montichiari e il raddoppio della linea linea ferroviaria Brescia–San Zeno.

“In quest’ottica va anche la convocazione, prevista per il prossimo giovedì, di un primo tavolo tecnico con i comuni e la Provincia, che prenderà in esame i vari aspetti tecnici e urbanistici correlati al progetto”, continua Girelli. “Per meglio valutare l’impatto delle opere sarebbe stato forse meglio pianificare l’audizione in seguito alla riunione del tavolo tecnico, ma riteniamo comunque un buon inizio l’avvio della discussione. Perché questo progetto si inserisce nel solco di una politica trasportistica lungimirante che vede i collegamenti con gli scali aeroportuali e non con i treni ad alta velocità, che per impostazione e programmazione non hanno un’alta frequenza. Al contrario infatti dei collegamenti ferroviari veloci e frequenti tra le città capoluogo e gli scali stessi, come nelle più grandi e moderne città europee”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.