Ricarica a induzione dinamica in BreBeMi, sarà prima autostrada elettrica

A settembre, dopo il montaggio dell'anello a Chiari sud, partirà la sperimentazione. Ricarica durante il viaggio.

(red.) L’autostrada A35-BreBeMi si propone di diventare la prima infrastruttura elettrica in Italia. Infatti, sarà in grado di ricaricare le batterie di auto e camion in transito da Brescia a Milano tramite un processo di induzione dinamica della società israeliana ElectReon. Secondo i programmi, a settembre, dopo aver installato un anello da poco più di un chilometro a Chiari sud, potrà iniziare la sperimentazione della durata di un anno.

In seguito, nel 2023, continuare a installare le spire lungo i 62 chilometri dell’autostrada per renderla funzionale e con zero impatto ambientale. A sostenere l’iniziativa è il presidente di Brebemi Franco Bettoni. Il meccanismo consentirà alle auto e ai mezzi pesanti compatibili e dotati di un ricevitore di ricaricarsi mentre sono in viaggio sull’autostrada. Oltre all’operazione infrastrutturale, ci saranno anche i nomi delle aziende chiamate a produrre camion e auto in grado di sfruttare questa tecnologia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.