Aib, Gelmini e Del Bono. Tutti contro Crimi (M5S)

Rispondono al sottosegretario che ha definito inutili la tav Brescia-Verona e l'autostrada della Valtrompia. Sindaco Brescia sorpreso per critiche metrobus.

(red.) L’intervista concessa dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Vito Crimi (M5S) per l’Editoria, al Giornale di Brescia, soprattutto nella parte in cui affronta le opere pubbliche per la provincia ha provocato un’alzata di scudi da più parti. A partire dal capogruppo bresciano in Parlamento, per Forza Italia, Mariastella Gelmini che definisce “inaccettabili le dichiarazioni di Crimi”. A proposito di alta velocità Brescia-Verona e dell’autostrada della Valtrompia, specifica come siano opere fondamentali. Per questo motivo la Gelmini si appella alla Lega al Governo e ritiene che non mandare avanti le opere in cantiere può portare a bloccare l’economia.

Sulla stessa onda anche l’Associazione Industriale Bresciana del presidente Giuseppe Pasini che contrasta le affermazioni del sottosegretario pentastellato pensando, anzi, che i lavori per il raccordo autostradale della Valtrompia non possono essere più rinviati. Parla di un risparmio all’anno di 4,5 milioni di euro nella riduzione del traffico che coinvolge l’86% degli imprenditori favorevoli all’opera, le 8 mila imprese attive e 32 mila addetti che generano un fatturato di 6 miliardi di euro.

Critiche a Crimi sono arrivate anche dal sindaco di Brescia Emilio Del Bono che si sente tirato in causa nella parte di critica alla metropolitana. “E’ sorprendente – ha detto – perché ha consentito di aumentare da 41 a 54 milioni di passeggeri sul trasporto pubblico e di cui 17 milioni ogni anno”. Più mezzi elettrici? “Abbiamo già quelli a metano con una flotta del 100% e che fa risparmiare all’ambiente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.