Quantcast

Stadio, atletica e polivalente. Le novità

Entro il 2016 il progetto preliminare per il "nuovo" Rigamonti. A Natale apre il centro di via Collebeato. A settembre il progetto esecutivo per la pista.

(red.) Giovedì 21 luglio, nel corso della presentazione dei dati sulla manutenzione per gli impianti sportivi di Brescia gestiti dal San Filippo, il sindaco Emilio Del Bono ha dato nuovi aggiornamenti anche su altre strutture. Partendo dal Brescia calcio, la società di via Bazoli entro il 2016 dovrebbe presentare a palazzo Loggia un progetto preliminare per i lavori di ristrutturazione dello stadio Rigamonti. L’empasse è stato superato dopo la ricapitalizzazione da parte della società che, quindi, potrà occuparsi anche della questione stadio. Intanto, fino al 31 agosto 2017 è stata rinnovata la convenzione per usare l’attuale Rigamonti, ma si lavora alla nuova fase.
La Loggia dovrebbe concedere gratuitamente il terreno per diversi anni al Brescia, che si farà carico degli investimenti. Si parla di un impianto al coperto da 18 mila posti e con una serie di edifici in via dello Stadio e a servizio della struttura. Per rendere più veloci le operazioni, potrebbe essere usata una legge particolare della Finanziaria 2014 che rende più snello il percorso di autorizzazioni nel caso di nuovi look agli impianti. Nel momento in cui ci sarà il progetto, sarà messo a gara per trovare l’azienda incaricata dei lavori.
Un’altra opera è il nuovo polivalente di via Collebeato, ristrutturato ex novo. Per un costo di 1,3 milioni di euro, è stato realizzato un campo da 15×28 metri con tribune mobili per 280 persone. Mancano solo alcuni impianti e allestimenti, mentre l’inaugurazione è prevista entro il 2016. Infine, a settembre sarà pronto il progetto esecutivo per la pista di atletica da 2,8 milioni di euro e in previsione di essere realizzata a Sanpolino, tra corso Bazoli e via don Luigi Barberis. Sarà una struttura da 32 mila metri quadrati con tribune da 800 posti. La pista potrebbe essere affiancata da una struttura al chiuso con l’eventuale riqualificazione del centro Pampuri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.