Tav Brescia-Verona con fermata a Sirmione

Proposta dell'assessore lombardo al Turismo Parolini. L'obiettivo è superare 25 milioni di presenze sul lago rispetto alle 22 milioni. Si sta lavorando.

(red.) Treni dell’alta velocità da Torino a Verona, passando per Brescia e con fermata anche a Sirmione, sulla sponda del lago di Garda tra le province di Brescia e Verona. E’ la proposta dell’assessore lombardo al Turismo Mauro Parolini lanciata già da tempo, ma che potrebbe trovare conferme. Il delegato della giunta Maroni, infatti, ha parlato di un incontro avvenuto tra Ferrovie dello Stato e Rete Ferroviaria Italiana.
Una riunione dalla quale sarebbe emerso un orientamento positivo e per questo motivo potrebbe avviarsi il percorso. Secondo Parolini, una sorta di fermata “Garda” sull’alta velocità, a nord della torre di San Martino, darebbe effetti positivi al turismo. Attualmente il Garda registra 22 milioni di presenze all’anno e con questa strategia potrebbe superare la soglia delle 25 milioni. E gli operatori del commercio sarebbero d’accordo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.