Quantcast

Albero della vita, c’è l’ok di Cantone

Ora scatta la corsa contro il tempo per la cordata di "Orgoglio Brescia" incaricata della realizzazione di parte del manufatto, simbolo di Expo 2015.

albero vita Expo 2015(red.) Via libera dell’Autorità anticorruzione alla gara per l’Albero della vita, la struttura di 35 metri che sarà l’icona del Padiglione Italia ad Expo e parte della cui struttura verrà realizzata dalla cordata di imprenditori di “Orgoglio Brescia”.
Il presidente dell’Autorità Anticorruzione (Anac) Raffaele Cantone, «a seguito di un approfondito esame degli atti, trasmessi dalla società Expo 2015, da parte dell’unità operativa speciale, ha verificato che sono stati accolti gran parte dei rilievi evidenziati nel corso degli incontri tenuti nei mesi passati e ha dato parere sostanzialmente favorevole alla bozza del bando di gara relativo alla realizzazione dell’Albero della Vita».
«Sono state richieste ulteriori precisazioni su questioni di minore entità, quali ad esempio il calcolo del punteggio dell’offerta economica, tali però da non pregiudicare l’avvio del procedimento», conclude l’Authority.
Ora scatta la corsa contro il tempo per il gruppo di imprese bresciane incaricate della realizzazione di parte del manufatto, simbolo di Expo 2015.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.