Quantcast

Brebemi, il debito? «Sulle spalle del Pirellone»

Il M5S lombardo scettico sui numeri sbandierati dalla società. «Servono 80mila veicoli in un giorno per la sostenibilità economica dell'autostrada».

(red.) In una settimana si sono registrati 100milapassaggi sulla Bre.Be.Mi., la “direttissima” Brescia-Milano, anche nota come A35.
Risultati che la società ha sottolineato come l’infrastruttura si ponga come la più valida soluzione di mobilità tra le le due città capoluogo di provincia e dei territori attraversati.
Ma, come ricorda il consigliere lombardo del Movimento 5 stelle  Dario Violi, nessuno invece ricorda che «il piano finanziario della stessa prevedeva che per essere sostenibile economicamente dovesse veder circolare almeno 80.000 veicoli al giorno».
Pur ammettendo che l’autostrada è nuova, ancora poco segnalata e che c’è la concorrenza della A4 (più economica), tuttavia quello che balza all’occhio, evidenzia il consigliere bergamasco pentastellato, è che sulla tratta non circolano camion. «Un’azienda di trasporti-viene sottolineato- sicuramente sa già che l’autostrada esiste e sa se gli conviene o meno».
Prevedendo ottimisticamente che «si arrivi a 30.000 veicoli al giorno: ne mancheranno comunque 50.000 per raggiungere il punto di equilibrio finanziario» rimarca il consigliere regionale del M5S.
Un risultato che cadrà sulle spalle dei contribuenti lombardi, i quali ripagheranno la “Direttissima” in tre modi: con il mezzo miliardo di defiscalizzazione chiesto al Governo attraverso il Cipe,  con il prolungamento, richiesto dalla società Bre.Be.Mi., della concessione di altri 10 anni (prima che la strada divenga pubblica) e, ultimo, ma non meno importante, la garanzia sul prestito data dal Pirellone per la copertura finanziaria della A35.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.