Quantcast

Riapre Orio, Montichiari resta alla finestra

Dopo la ripresa delle attività allo scalo bergamasco, ora si attende di conoscere se il D'Annunzio avrà una chance in più grazie al cargo.

(red.) E’ decollato alle 6,58 di lunedì 2 giugno il volo che ha segnato la riapertura ufficiale dell’aeroporto di Orio al Serio, chiuso da tre settimane per i lavori di rifacimento integrale della pista. Il primo decollo dal ‘Caravaggio’ ha interessato un aeromobile Embraer 195 della Air Dolomiti, che ha tra l’altro inaugurato il primo viaggio da Bergamo verso Monaco di Baviera. La nuova pista dell’aeroporto, a dire la verità, era già pronta in anticipo rispetto a quanto previsto.
La chiusura risaliva al 13 maggio scorso per un intervento di riqualificazione che ha comportato la stesura dell’asfalto su un’area di circa 295 mila metri quadrati e l’installazione di 1.200 nuove luci a led che consentiranno un risparmio energetico pari al 70%.
Dal giorno di chiusura, il 13 maggio scorso, tutte le attività sono state trasferite a Milano-Malpensa e su Montichiari, per quanto riguarda il trasporto cargo. Pe runa ventina di giorni, infatti, lo scalo bresciano, ha “prestato” la propria pista a Bergamo perconsentire al vettore Dhl di effettuare i voli. Al D’Annunzio sono sttai “dirottati” il 60% dei voli che solitamente fanno base a Orio. Quattro aeromobili  hanno garantito 225 «movimenti», 75 a settimana, per circa 300 tonnellate al giorno di merci movimentate.
Andrea Mentasti, direttore generale di Sacbo, ha detto chiaramente che Bergamo è interessata ad un’allenaza a tre (Orio- Malpensa-Montichairi) per il discorso del cargo, ma tutto è fermo in attesa delle decisioni della magistratura. Dopo la vittoria al tar, infatti, si attende la decisione del consiglio di Stato.
La partita più importante per Montichiari si potrebbe giocare in vista di Expo 2015, quando il traffico di merci e persone aumenterà. Ma ad “aiutare” lo scalo bresciano potrebbe essere anche Bre.Be.Mi., la direttisisma Brescia-Bergamo-Milano che, di fatto, “accorcerà” le distanze fra i tre aeroporti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.