Quantcast

Autostrada in Valtrompia: fra 15 giorni il verdetto

Incontro dell’assessore Vivaldini con i vertici di Anas. Pare che i fondi necessari agli espropri stiano arrivando. A breve verrà svelato il futuro del raccordo stradale.

(red.) Siamo allo scatto finale per la realizzazione dell’autostrada in Valtrompia. L’assessore della Provincia di Brescia Maria Teresa Vivaldini, infatti, ha fatto sapere che, dopo aver contattato i vertici dell’Anas, ha ricevuto una conferma: nei prossimi quindici giorni verrà deciso il destino del nuovo raccordo valtrumplino.
Perché i 18 milioni di euro necessari a procedere con gli espropri vengano sbloccati, infatti, è necessario che il progetto Valdastico venga consegnato rispettando la scadenza, prevista per il 30 giugno. Se questo non avvenisse, la concessione di Serenissima, la cui scadenza naturale è fissata per il 2026, decadrebbe automaticamente. Per questo motivo, Anas e Brescia-Padova stanno cercando un modo per aggirare i problemi. L’assessore Vivaldini qualche giorno fa ha incontrato Pietro Cucchi (Anas), il sindaco di Verona Flavio Tosi e i vertici di Brescia-Padova, ricevendo, pare, rassicurazioni sul prossimo scongelamento dei fondi necessari a partire col progetto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.